17 apr 2012

CASE ANTICHE

In un angolo del parco vicino a casa nostra c'e un museo all'aperto delle antiche case coloniche giapponesi.
Abitando moto vicino, e pur interessandomene non mi è capitato mai di entrarci. Pensavo sempre di poter visitarlo subito.
Ma durante la passeggiata della settimana scorsa, non sappiamo perché, ma ci è venuta all'improvviso l'idea di entrarci.

In un giardino pieno di fiori e piante, ci sono le antiche case rimosse da tutto il Giappone e ricostruite.
E' stato molto interessante vedere come sono diverse dipende dalle regioni, e immaginare come avevano vissuto dentro queste case.Di Hida Sirakawa (in provincia di Gifu), del 18C.Dentro, si tengono vari programmi. In quel momento recitava le fiabe.Di Settsu Nose (in provincia di Osaka) del 17C.L'antica casa giapponese, in genere, veniva divisa in due parti.
La parte con pavimento in terra battuta (Doma) e quella con pavimento rialzato (dove stiamo senza scarpe).
E la cucina si trovava nella parte con pavimento in terra battuta.
Quel giorno i forni erano accesi. Ma quanto pesanti erano i lavori delle casalinghe...?
Nella parte rialzata ci sono le camere coperte di assi di legno e quelle coperte di Tatami (stuoia di paglia con una striscia di tessuto).La trebbiatrice che ogni famiglia possedeva...Di Echizen Suruga (in provincia di Fukui) della fine del 18C all'inizio del 19C.Di Yamato Totsugawa (in provincia di Nara) del 1823.Di Shinano Akiyama (in provincia di Nagano) del 18C.In questa regione le camere non sono rialzate ma solo coperte di stuoia di paglia. Quanto faceva freddo...Di Hiuga Shiiba (in provincia di Miyazaki) del 19C.Si riunivano intorno a Irori (focolare incassato nel pavimento della stanza) per scaldarsi...
Purtroppo non avevamo tanto tempo e abbiamo fatto un giro in fretta, ma è stato bellissimo come se avessimo viaggiato in tutto il Giappone... sicuramente ci ritornerò presto.

Ma che fugaci i fiori di ciliegi... i petali hanno cominciato a cadere e le foglie hanno cominciato a spuntare...
Ma questa fugacità ci attira di più...Sinceramente non è bello il miscuglio di rosa e verde... Ma camminare sul "tappetto di petali" mi fa allegra...

E il 20 Aprile è il giorno di Kokuu secondo il termine solare in cui la pioggia calda di primavera fa germogliare i cereali... in realtà continua a fare caldo e bel tempo...

32 commenti:

Murasaki ha detto...

Bellissime queste case antiche!
Buona giornata...

l'onorevole carpa ha detto...

Sono davvero bellissime, che bello ascoltare le fiabe in posto del genere.

Cristina ha detto...

Davvero molto interessante, più tardi quando torna da scuola mostrerò le foto ad Elena. Anche a Udine abbiamo un viale alberato a ciliegi, domenica l'abbiamo percorso affascinate, si camminava davvero su un tappeto di petali rosa e l'aria umida di pioggerellina profumava di ciliegia

luby ha detto...

Grazie per questo stupendo reportage!

Belinda ha detto...

Affascinante!!! Quelle case sono veramente bellissime! E' Come fare un tuffo nella storia! Grazie per averci mostrato queste meraviglie!

Nyu ha detto...

Non avevo mai visto case giapponesi così antiche!

Strawberry ha detto...

Che fascino queste case antiche...sono bellissime! E si respira davvero un pò di storia del Giappone anche dalle foto...ottimo reportage! ;-)

Maraptica ha detto...

Legno e paglia, ma sono stupende! La casa dei miei sogni!!! :)

Ariano Geta ha detto...

Le case tradizionali giapponesi sono molto belle esteticamente. Ho appreso alcuni dei loro segreti in un libro della Taschen dedicato però ai ryokan, che tuttavia spesso hanno strutture simili a quelle delle case private.

Guchi ha detto...

anche a me piace molto vedere come si viveva nel passato... di certo più al freddo e facendo molta più fatica! le case sono comunque molto belle.

Vale ha detto...

veramente belle questa antiche case giapponesi

Diana Ervas ha detto...

E' sempre interessante leggerti! Complimenti di tutto cuore! Vorrei camminare su questo tappeto di petali.... fallo anche per me!

Grazia ha detto...

Le case con il tetto di paglia sembrano uscite da un libro di fiabe....Vorrei essere stata con te e camminare su quel letto di petali. Che sogno !

Barbara ha detto...

circa 18 anni fa feci uno studio sulle abitazioni della costa orientale dell'africa. ebbene, sai che moltissime hanno una matrice comune con le vostre antiche case giapponesi? ma non solo. è un archetipo piuttosto diffuso nell'antichità.
questa cosa mi ha fatto pensare che in qualche modo anche al giorno d'oggi si tende verso l'uniformità...i motivi purtroppo sono del tutto diversi.
grazie di raccontare sempre del tuo paese che è così ricco di tradizione e cultura.

Color-Block ha detto...

che belle foto..
davvero molto bello il tuo blog
complimenti..
passa da me se ti va..
sono una nuova follower
baci
http://color-blockbyfelym.blogspot.com

Pupottina ha detto...

stupendo questo museo all'aperto della case antiche!
sono tutte bellissime! la prima in particolare sembra così piccola... quasi una casetta delle fiabe ^___^
sono bellissime tutte.
il fatto che adesso da voi le strade siano piene di petali rosa le rende incantevoli... da noi invece c'è solo pioggia e umidità ... sembra essere tornato l'inverno... è così strano il tempo

maria ha detto...

E' meraviglioso leggerti, sembra davvero un altro mondo!!

Ciccola ha detto...

Ci sono stata anch'io!! Mi è piaciuto tantissimo, anche perchè molte di queste case si possono visitare anche all'interno. (Ne ho scritto qui: http://gattosandro-viaggiatore.blogspot.it/2010/11/open-air-farm-house-museum-osaka.html)
Io però ci sono stata in estate, non ho mai avuto la fortuna di camminare su un tappeto di petali rosa...

OcchiApertiGiappone ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
OcchiApertiGiappone ha detto...

Bellissima visita.
Per favore, potrei conoscere esattamente l'ubicazione del parco ed il punto d'ingresso?
A luglio quando saro' ad Osaka vorrei visitarlo.
Grazie.

Adriana Riccomagno ha detto...

...qui invece continua a piovere!

Luigi ha detto...

affascinanti!!!
Ciao Titti

Scarlett ha detto...

cara Titti
ho visto le foto delle case antiche e leggendo quello che vi si fa ancora oggi - come leggere le fiabe - sono rimasta ancora una volta colpita dall'amore e dal rispetto che in Giappone esiste per il passato e per la storia e la cultura giapponese...
le case sono perfettamente conservate e non solo, possono rivivere, essere rivissute dal popolo giapponese, che per questo resta sempre fiero del suo Paese.

Questo manca tantissimo in Italia.
Questo genera poi tantissime altre cose orribili, che non sto qui a raccontarti... ma ti faccio un esempio pratico: ricordi quella bella villa romana che hai visitato venendo in Sicilia, a Piazza Armerina? se oggi la vedessi, dopo l'intervento di archeologi famosi italiani, e di uomini famosi che (prima) amavano l'arte e adesso sono diventati degli (uomini) politici come tutti gli altri, e dopo tutti i soldi dei finanziamenti che sono stati incassati e spesi(?????) per la villa.... ebbene, se solo oggi tu la vedessi, ti verrebbe da piangere.

Come è successo a me, quando l'ho visitata per farla vedere ai miei parenti della Svizzera, in visita in Sicilia... e a loro tutti piangeva il cuore, dopo avere fatto il paragone con 10 anni fa, quando la visitarono l'ultima volta, quando non erano stati spesi così tanti soldi ed era perfettamente conservata, e non era stata affidata a uomini di potere, ma era curata con amore da gente del paese che ora non c'è più.... e menomale che non possono vederla, piangerebbero davvero...

Siamo un paese senza amore per il passato, senza rispetto per la propria storia, senza orgoglio...

E scusa per questo commento, che voleva essere di entusiasmi per le bellezze del Giappone ed è diventato uno sfogo sulla decadenza - morale prima che culturale - della mia nazione...

ti abbraccio :-)

Scarlett ha detto...

cara Titti
ho visto le foto delle case antiche e leggendo quello che vi si fa ancora oggi - come leggere le fiabe - sono rimasta ancora una volta colpita dall'amore e dal rispetto che in Giappone esiste per il passato e per la storia e la cultura giapponese...
le case sono perfettamente conservate e non solo, possono rivivere, essere rivissute dal popolo giapponese, che per questo resta sempre fiero del suo Paese.

Questo manca tantissimo in Italia.
Questo genera poi tantissime altre cose orribili, che non sto qui a raccontarti... ma ti faccio un esempio pratico: ricordi quella bella villa romana che hai visitato venendo in Sicilia, a Piazza Armerina? se oggi la vedessi, dopo l'intervento di archeologi famosi italiani, e di uomini famosi che (prima) amavano l'arte e adesso sono diventati degli (uomini) politici come tutti gli altri, e dopo tutti i soldi dei finanziamenti che sono stati incassati e spesi(?????) per la villa.... ebbene, se solo oggi tu la vedessi, ti verrebbe da piangere.

Come è successo a me, quando l'ho visitata per farla vedere ai miei parenti della Svizzera, in visita in Sicilia... e a loro tutti piangeva il cuore, dopo avere fatto il paragone con 10 anni fa, quando la visitarono l'ultima volta, quando non erano stati spesi così tanti soldi ed era perfettamente conservata, e non era stata affidata a uomini di potere, ma era curata con amore da gente del paese che ora non c'è più.... e menomale che non possono vederla, piangerebbero davvero...

Siamo un paese senza amore per il passato, senza rispetto per la propria storia, senza orgoglio...

E scusa per questo commento, che voleva essere di entusiasmi per le bellezze del Giappone ed è diventato uno sfogo sulla decadenza - morale prima che culturale - della mia nazione...

ti abbraccio :-)

Serena Bucci ha detto...

Pratica e risolutiva iniziativa per vedere e conoscere le abitazioni e abitudini giapponesi dei secoli passati: tutto racchiuso in un museo a cielo aperto e, come dici tu, è come visitare tutto il Giappone, passeggiando su nuvole rosa al profumo di ciliegie.
Bellissime e caratteristiche le case.
Un abbraccio, Serena

Katty ha detto...

é veramente molto interessante il tuo reportage. Recuperare luoghi e cose , per comprendere la vita e le fatiche del passato. Molto bello. Grazie

Giancarlo ha detto...

Quelle case sono meravigliose!! buona domenica....ciao

emme ha detto...

complimenti.
ciao ciao
emme

AnnMeri ha detto...

Che belle le case antiche *0*
Sembra proprio di visitare tutto il Giappone!

White Blossom✿ ha detto...

Ciao Titti,
Un parco così non lontano da casa... per voi è così normale! Qui non abbiamo tanta fortuna, questo parco è stupendo! E' bello quanto importante rivivere il passato, per non dimenticare, mai, da dove veniamo e tutto ciò che è successo "prima di noi". Un elogio al Giappone che almeno ha voluto ricostruire un angolo di mondo purtroppo distrutto, forse troppo velocemente, ma che non vuole mai dimenticare!
P.S.: se vuoi, puoi vedere i post con le foto dei ciliegi di Liguria.
Ciao, con affetto
Patri

An Gelo ha detto...

quanto sono affascinanti..

Titti ha detto...

@ Murasaki,
grazzie!

@ l'onorevole carpa,
infatti, è stato bellissimo ascoltarle lì...

@ Cristina,
vorrei vedere i ciliegi a Udine...

@ luby,
è stato una bella esperienza per me...

@ Belinda,
infatti mi è piaciuto molto questo posto...

@ Nyu,
neanch'io... ma mi è piaciuto molto questo posto...

@ Strawberry,
è stato bellissimo questo posto...

@ Maraptica,
infatti, sono state bellissime...

@ Ariano Geta,
hai ragione, alcuni ryokan attuali hanno queste strutture...

@ Guchi,
nonostante il freddo e la fatica, sono state bellissime...

@ Vale,
mi sono piaciute molto...

@ Diana Ervas,
ora i petali sono già spariti... che fugace!

@ Grazia,
un giorno passeggiamo insieme...

@ Barbara,
che interessante il suo studio sulle case... non lo sapevo per niente... erano più semplici ma forse più adatte all'ambiente...

@ Color-Block,
grazie!

@ Pupottina,
ora anche da voi è arrivato il caldo...?

@ maria,
grazie!

@ Ciccola,
ci sei stata! Dopo visiterò il tuo posto con calma...

@ Occhi Aperti Giapponesi,
si trova in un parco Hattoriryokuchi.
L'indirizzo è 1-2 Hattoriryokuchi, Toyonaka, Osaka,
http://www.occh.or.jp/minka/access.html
Purtroppo in giapponese...
Buon viaggio!

@ Adriana Riccomagno,
forse è arrivato il caldo anche da voi!

@ Luigi,
Buona giornata!

@ Scalrett,
grazie per tutte queste parole.
Capisco molto bene quello che dici.
Mi dispiace per Piazza Armerina (anche se comunque i mosaici erano stupendi), volevo visitarla 10 anni fa...

@ Serena Bucci,
grazie, questo posto mi è piaciuto molto...

@ Katty,
grazie, è stato bello questo posto...

@ Giancarlo,
grazie!

@ emme,
grazie!

@ AnnMeli,
è stato bellissimo posto...

@ White Blossom,
non vedo l'ora di vedere i vostri ciliegi...

@ An Gelo,
Grazie!