22 feb 2010

PICCOLO SEGNO

Un piccolo segno della primavera che ho trovato in giardino, da mia amica... solo un ramoscello di mimosa appena sbocciate, ma mi ha resa allegra, non si deve sottovalutare le cose irrilevanti...
Mi sembra che finalmente le temperature hanno deciso di essere stabili, oggi non ho preso il cappotto... la primavera e' alle porte...
E abbiamo fatto un dolce e l'abbiamo denolinato "portagioielli di sfoglia"... pieno di fragola e con il profumo di primavera...

17 feb 2010

SAN VALENTINO

Anche questo anno il giorno di San Valentino e' caduto di domenica, per cui gli uomini avrebbe ricevuto meno cioccolati dalle colleghe...?
Da noi San Valentino e' una festa molto commerciale in cui le ragazze o le donne regalano i cioccolati ai ragazzi e agli uomini. Ma ora la tendenza si sta cambiando, invece di regalarli ai maschi, le ragazze preferiscono scambiarsi tra le amiche o comprarli per se stessa...
E ci sono le parole riguardanti i cioccolati di San Valentino.
Honmei Choco (i cioccolati d'amore), che si regalano al fidanzato o al marito.
Giri Choco (i cioccolati d'obbligo) che si regalano ai colleghi, ai clienti, alla famiglia, agli amici.
Tomo Choco (i cioccolati d'amicizia) che vengono scambiate tra le amiche.
Gyaku Choco (i cioccolati all'inverso) che invece i ragazzi regalano alle ragazze (ma secondo me non si sono ancora diffusi).
Non nascondo, essendo pazza per cioccolato, questo periodo e' una buona occasione per trovarne qualcosa di speciale. Ho gironzolato molto affamata fra i reparti cioccolati dei grande magazzini.
E ho trovato un cioccolattiere di Venezia "Vizio Virtu'" in un grande magazzino e ho preso questo per me stessa. Erano squisiti quello ripieno di crema all'aceto balsamico e quello ripieno di crema alla viola. Purtroppo in Giappone non c'e il loro negozio permanente... devo andare a comprarli a Venezia...?E in questa occasione, siamo andati a Caffarel di Kobe. Da un po' di tempo non ci siamo stati, ma mi piace molto questo quartiere.
Abbiamo scelto la torta al cioccolato e il tiramisu alla castagna... erano buonissimi.

08 feb 2010

PAROLE - n.8

OTSUKARESAMA (DESHITA o DESU), GOKUROSAMA (DESHITA o DESU), tutte e due le parole servono per ringraziare qualcuno per il servizio reso o apprezzarne gli sforzi.
Tsukareru di Otsukaresama significa stancarsi e Kuro di Gokurosama significa gli sforzi, quindi tutte e due le parore sono per esprimere la preoccupazione verso qualcuno e ringraziarlo come “Lei deve essere molto stanco dopo (o con) questi sforzi...” .
Infatti in ufficio, al telefono, anche nella vita privata le usiamo ogni giorno. In genere per le persone superiori o piu’ anziane si usa Otsukaresama (deshita o desu) mentre per le persone inferiori o piu’ giovani si usa Gokurosama(deshita o desu).
Una volta ad “apprezzare gli sforzi di qualcuno” era solamente i superiori e “apprezzare gli sforzi dei superiori” era indecente e indiscreto. Per esempio quando un subordinato ha fatto qualcosa di utile, lo syuogun gli ha detto “Gokuro”, mentre al contrario non lo si usava mai.
E col tempo e’ diventata necessaria qualche parola per apprezzarne gli sforzi e ringraziarsi reciprocamente e si e’ cominciato a usarle con leggerezza. Ormai sono diventate le parole per salutare o un ritornello senza significato.
Quando si parla con collega al telefono, si comincia “Pronto? Otsukaresamadesu. (saresti sanco lavorando...)”, quando si esce dall’ufficio dopo il lavoro, si dice ai colleghi ed anche ai superiori “Otsukaresamadeshita (siete stanchi dopo lavoro)”, e al postino e al portapacchi si dice “Grazie, gokurosama”. A ripensarci, anch'io uso molto queste parole nella vita, ormai non possiamo farne a meno...

E' strano, oggi la temperatura e' salita fino a 14 gradi, mentre il settimana scorso faceva freddissimo... ha nevicato un po' anche qui ad Osaka dove raramente nevica, e si prevede i prossimi giorni la temperatura sara' di 17 gradi... questo inverno e' sempre cosi'... i giorni molto freddi e quelli caldi si susseguono... e' molto difficile adattarsi...

03 feb 2010

SETSUBUN E RISSYUN

I fagioli di soia e i dolci per esorcizzare (Yakuyoke manjyu)

Il 3 febbraio e' Setsubun, cioe' il giorno che precede l'inizio della primavera secondo il calendario lunare.
Il modo di festeggiare varia di regione in regione, ma il piu' popolare e' Mamemaki che si lancia i fagioli di soia urlando "Che la fortuna giunga a noi e che i demoni se ne stiano lontani". In genere si lanciano dalla porta di casa verso fuori e poi verso dentro, ma qualche volta verso un membro della famiglia che recita la parte dell'orco con la maschera.
Poi si addenta i Makisushi, un tipo di sushi arrotolato e avvolto in un foglio dell'alghe, rivolgendosi verso la direzione fortunata dell'anno, senza pronunciare nemmeno una parola finche non finisca di mangiare (per inciso, questo anno e' ovest-sud-ovest). Dentro ci sono frittata, funghi, gamberi, funghi ecc... In genere viene mangiato tagliato a fette, ma solo a quel giorno viene addentato direttamente quello intero senza esser tagliato a fetta.
Questa abitudine e' stata creata nel 1973 ad Osaka dalla corporazione delle alghe per aumentare i concumi delle alghe. Piano piano ha preso piede e ora si e' diffuso in tutto il Giappone.
Mi ricordo bene di quando ero piccola, a casa l'abbiamo mangiato tutti rivolgendosi verso la stessa direzione silenziosamente... Mi fa ridere ma e' un caro ricordo lo stesso...
Makisushi, ma si chiama anche "Ehomaki" solo a quel giorno
e ho trovato anche queste cose... i dolci a forma lunga per addentare, che ha imitato i makisushi...
E domani, il 4 febbraio e' Rissyun che e' l'inizio della primavera secondo il calendario lunare. Infatti mi sembra che in questi giorni la luce del sole si e' schiarita un po'. Spero che la primavera sta arrivando, anche se siamo nel gelo come se fossimo nel frigo.

01 feb 2010

PAROLE - n.7

KONKATSU e’ la forma abbreviata di KEKKON KATSUDOU, cioe’ “le attivita’ per sposarsi” che e’ stata creata a imitazione di “SYUKATSU” cioe’ “SYUSYOKU KATSUDOU (le attivita’ degli studenti per trovare lavoro)” da un sosciologo Yamada Masahiro nel suo libro “KONKATSU JIDAI (L’era delle attivita’ per sposarsi)” nel 2007.
Dal punto di vista sociale ci sono i cambiamenti nella situazione sul matrimonio. Ora e’ diventato sempre di piu’ difficile sposarsi senza esser attivi.
Allora perche’ il matrimonio e’ diventato difficile? Innanzitutto perche’ il sistema lavorativo e’ crollato. Una volta c’era un sistema lavorativo stabile, per esempio quello del salario basato sull’anzianita’ di servizio, quello di impiego a vita in una sola ditta, cosi’ si poteva pianificare la propria vita facilmente. Poi c’era il senso dei valori che le ragazze dovevano sposarsi a una certa eta’. Cosi’ una volta ci si sposava spontaneamene.
Ma ora anche le ragazze lavorano e occupano i posti importanti. Ormai non c’e nessun bisogno di sposarsi. Vogliono continuare a lavorare, divertirsi con gli amici liberalmente... cosi’ i ragazzi in eta’ da matrimonio aumentano e non possono sposarsi... e d’altra parte le ragazze nel avaznare in eta’, all’improvviso cominciano a volrere sposarsi e allora devono fare cercare un marito o fidanzato.
Allora quali sono le attivita’? Per i ragazzi, sono raffinare il proprio carattere come migliorare la propria capacita’ di comunicazione, cercare di aumentare il reddito, rafforzare la propria corporatura, vestirsi con gusto e frequentare l’istituto di bellezza... e per le ragazze, sono frequentare l’istituto di bellezza o il nail salon piu’ spesso, imparare la cucina facendo qualche corso, elevare la propria cultura... ma si dice che se le ragazze si raffineranno troppo, sara’ piu’ difficile trovare i fidanzati a loro appropriati.
Ma comunque il piu’ importante e’ aumentare gli incontri. Ci sono tantissimi single che non hanno le occasioni di incontrare i nuovi amici. Per questo alcuni enti locali hanno cominciato a offrire le occasioni d’incontri tra i single. E approfittando di questa circostanza, il business in questo settore, come le agenzie matrimoniali a pagamento e qualche corso che insegna ai ragazzi, come comportarsi con le ragazze, come le scrivere gli sms o i mail, come invitarle a cena... fiorisce. Incredibile, ma e’ la realta’. Addirittura ci sono vari siti web di Konkatsu.
E anche la crisi economica di questi anni aumenta Konkatsu. Trovare i posti di lavoro e’ diventato difficile per gli studenti, sopratutto le studentesse, e qualche studentessa comincia a volere sposarsi subito dopo la laurea invece di trovare i posti... mentre alla nostra epoca sposarsi non era alla moda e non volevamo sposarsi presto...
Ma i sensi dei valori sul matrimonio si sono diversificati, non e’ detto che il matorimonio sia sempre felice. Si deve pensare alla propria vita tranquillamente senza farsi coinvolgere da questo boom.

UNA PICCOLA CONSOLAZIONE

All'osteria dove siamo capitati per caso qui ad Osaka abbiamo mangiato i corzetti. Non me li aspettavo per niente, che sorpresa! In piu' erano buoni... ci tornero' presto... Avrei dovuto assaggiarli a questo capodanno, ma ora qui ad Osaka ho potuto recuperarli... e' un piccolo conforto per me... ma comunque vorrei provarli presto proprio in Liguria...
I corzetti agli asparagi e scampi